Link interessanti

Il porto di Toledo http://www.lerotte.net/

Casa di Goethe http://www.casadigoethe.it/

Casa delle Traduzioni Roma https://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr?jppagecode=casa_traduzioni.wp

École nationale supérieure des Arts Décoratifs http://www.ensad.fr/

Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea http://www.gnam.beniculturali.it/

Geopoetica e culture di confine in una prospettiva comparativa http://geopoeticaeconfine.wordpress.com/

Germanistica.net. Pagine di letteratura tedesca e comparata  http://www.germanistica.net/

Giancarla Frare http://www.giancarlafrare.it

Goethe Institut Rom http://www.goethe.de/Ins/it/rom/itindex.htm

Istituto italiano di studi germanici Roma http://www.studigermanici.it/

Istituto nazionale per la Grafica http://www.grafica.beniculturali.it/

L’opera e la vita. Paul Celan e gli studi comparatistici http://magazine.unior.it/ita/content/l’opera-e-la-vita-paul-celan-e-gli-studi-comparatistici-atti-del-convegno-napoli-22-23

Le parole e le cose. Letteratura e realtà http://www.leparoleelecose.it/

Laura Canali  http://www.lauracanali.com

Orizzonti culturali romeni http://www.orizonturiculturale.ro/

Österreich Institut Rom – Kulturforum http://www.oesterreichinstitut.it/

Versatorium http://www.versatorium.at/wp-content/uploads/Auch-Baum.pdf

Zibaldone di cose http://www.zibaldone.eu/    https://www.facebook.com/ZibaldoneDiCose
http://zibadicose.wordpress.com/
Annunci

Articoli Recenti

Giorno della Memoria – Parlare della Shoah a scuola. Indagine comparata tra Italia e Romania

Il suono del terrore  In occasione del Giorno della Memoria, pubblichiamo un interessante articolo della giovane laureata Madalina Mihaela Ghita, che ci presenta i risultati dell’indagine da lei condotta sulla percezione della Shoah da parte di giovani studenti della scuola secondaria e dell’università. Con uno stile molto spontaneo e personale, l’autrice illustra le motivazioni alla base del suo progetto, il metodo di elaborazione e la struttura del questionario da lei ideato e somministrato a un campione di giovani italiani e romeni, chiamati a esprimersi sull’Olocausto e a scandagliare le proprie conoscenze sull’argomento: la propria Memoria.

Il progetto poetico di Paul Celan fu sempre improntato alla ricerca di un linguaggio capace di far risuonare la voce degli ebrei assassinati per mano nazista, di rendere testimonianza. L’opposizione che lo tormenta negli anni del dopoguerra è quella tra l’oblio, capace di anestetizzare il dolore che toglie il respiro e impedisce di parlare e vivere, e la volontà, sentita come necessità vitale, di tenere viva la memoria di quanto accaduto, nella sua funzione di monito perpetuo.

La correlazione tra ‘oblio e memoria’ è al centro della riflessione di Madalina Ghita e della sua ricerca, che svela qualcosa di interessate sul sentire dei giovani e sul loro desiderio di comprendere e confrontarsi con quanto è accaduto e accade, con la realtà e con l’orrore in cui essa, in alcuni casi, trascina.

Leggi l’articolo

Parlare della Shoah a scuola_Madalina_Ghita

  1. Paul Celan’s Translational Poetics and Ethics of “Repetition” Rispondi
  2. Recensione degli atti del convegno Rispondi
  3. Der Sand aus den Urnen – Paul Celan in traduzione Rispondi
  4. Ispirazioni da Todesfuge di Luca Marano Rispondi
  5. Paul Celan in Italia. Un percorso tra ricerca, arti e media. 2007-2014, a cura di Diletta D’Eredità, Camilla Miglio e Francesca Zimarri Rispondi
  6. Due noterelle celaniane. Di Dario Borso Rispondi
  7. Michael Nyman: Six Celan Songs Rispondi
  8. Un 25 luglio di quasi cinquant’anni fa… Rispondi
  9. Herr C. di Andrea Cauduro Rispondi