Un 25 luglio di quasi cinquant’anni fa…

Cesare Catà ricorda il silenzioso incontro tra Paul Celan e Martin Heidegger nell’estate del 1967.

Todtnauberg (Freiburg) – 25 luglio 1967: Quando Heidegger e Celan andarono a spasso nell’Inferno

All’uomo che sta viaggiando in treno verso Freiburg quel tragitto deve sembrare la strada per l’inferno. Lui c’era già stato, all’inferno. E aveva deciso, con tutto se stesso, che non ci sarebbe più tornato. Poco più di vent’anni prima, appena una ragazzo allora, era stato prelevato dalla sua casa di Cernivci, in Bucovina, e trasportato, come fosse bestiame, in un campo di concentramento. Prima di essere deportato, quel ragazzo ebreo era uno studioso di lettere e medicina che amava la filosofia, soprattutto Nietzsche, Goethe, Rilke; il ragazzo parlava correntemente, oltre il russo, il tedesco, il rumeno e lo yiddish, usati in casa, anche l’inglese, l’italiano, il francese…

Per continuare a leggere l’articolo clicca qui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...